15 giugno 2017

Tutto pronto per il secondo round "di casa" a Misano

Dopo un fine settimana difficile a Donington, l’Aruba.it Racing - Junior Team è pronto a riscattarsi nel secondo appuntamento “di casa” a Misano, teatro del quinto round del Campionato Europeo Superstock 1000.

Michael Ruben Rinaldi, che in Inghilterra ha dovuto cedere la leadership in campionato a causa di una scivolata, è determinato a riprendere il ruolino di marcia che lo ha visto raccogliere due vittorie ed un secondo posto nei round precedenti.

Mike Jones, decimo a Donington in rimonta, vuole innanzitutto partire con il piede giusto nei primi turni per assicurarsi una posizione più favorevole in griglia e puntare al primo podio della stagione. Entrambi i piloti hanno disputato con successo due giorni di test sul tracciato della Riviera Romagnola a inizio mese per prepararsi al meglio in vista di prove e gara.

Dopo quattro round, Rinaldi e Jones sono rispettivamente 2º (70 punti) e 12º (21 punti) in classifica. L’Aruba.it Racing - Junior Team tornerà in pista venerdì alle 09:00 (CET) locali per la prima sessione di prove libere.
Michael Ruben Rinaldi - (Aruba.it Racing - Junior Team #12)
“In Inghilterra abbiamo commesso un errore, ma nei test a Misano abbiamo cercato di ritrovare le migliori sensazioni, che ci erano mancate in Inghilterra, e siamo stati veloci. Comunque fin qui siamo stati sempre competitivi, su piste diverse tra loro, e quindi puntiamo agli stessi risultati raccolti prima dello stop di Donington. I nostri obiettivi non cambiano, ma non possiamo più fare degli “zeri”. Il caldo rappresenterà una variabile importante, ma le condizioni dovrebbero essere simili a quelle dei test quindi speriamo di partire con il piede giusto”.
Mike Jones - (Aruba.it Racing - Junior Team #57)
“Non vedo l’ora di correre a Misano. Abbiamo fatto dei test su questo tracciato, quindi questa volta correrò su una pista conosciuta, cosa che indubbiamente aiuta, e con obiettivi più ambiziosi rispetto a Donington. Vogliamo stare con i primi. Mi sento progressivamente più a mio agio con la moto ed abbiamo provato delle modifiche interessanti durante i test, quindi teoricamente dovremmo essere in grado di partire con il piede giusto. Detto ciò, non siamo ancora veloci quanto vorrei quindi speriamo di fare ulteriori passi avanti nel corso del fine settimana”.